CNU 2018: DOMANI IL VIA

CNU 2018: DOMANI IL VIA

Si parte con Atletica leggera e Judo

Tutto è ormai pronto per l’avvio di questi Campionati Nazionali Universitari 2018, che, ospitati dal Molise, saranno certamente caratterizzati da una complessità logistica insita in questi territori. Sede centrale sarà naturalmente Campobasso, ma Isernia e altre cittadine limitrofe ospiteranno comunque i vari tornei, che renderanno certamente un po’ dispersiva l’atmosfera festaiola che caratterizza i CNU. Perciò che riguarda la rappresentativa del CUS Parma, la giornata di sabato 19 sarà subito significativa per le ambizioni del team presieduto da Michele Ventura. Si parte infatti subito con l’atletica leggera e con il judo: due discipline di punta della rappresentativa universitaria delle ultime edizioni. Perciò che riguarda il Judo, sabato sarà il turno delle gare individuali maschili. Non ci saranno gli atleti medagliati delle ultime edizioni delle gare individuali, ma la rappresentativa del CUS PARMA e comunque particolarmente ampia e ben rappresentativa del florido movimento locale, e di conseguenza ci si aspetta comunque dei buoni risultati e possibilmente qualche medaglia. Domenica poi scenderanno sul tatami le ragazze, con Sofia Fiora certamente come atleta più accreditata, per poi completare il quadro con la gara a squadre maschile, che nell’ultimi anni ha sempre regalato grandi soddisfazioni. Sulla pista Isernia invece sarà di scena l’atletica leggera, e qui il Cus Parma schiererà alcune importanti assi del proprio nutrito mazzo. Saranno infatti i debuttanti nei CNU Elisa Maria Di Lazzaro e Tobia Bocchi a scendere nell’arena, entrambi con i favori del pronostico, con tutto quello che ne consegue. Soprattutto per Bocchi sarà il secondo appuntamento di questa sua stagione di rientro agonistico: e tutti sappiamo quanto Tobia abbia bisogno di un buon risultato, in grado di dargli ulteriore spinta per tornare ad essere quel grande talento che il mondo dell’atletica azzurra ha già assaporato un paio di anni fa. In questa prima giornata molto importante potrebbe essere risultato anche dell’altra debuttante universitaria Chiara Ferdani, impegnata nei 1500 metri prima di bissare sul oppio giro di pista nella seconda giornata di gara. Sarà poi la volta anche dei velocisti, con Orsatti sui 100 H e Zucchini 200 che potrebbero comunque riservare buone sorprese vista la starting list. Domenica infine nella giornata conclusiva altre gare potrebbero riservare importanti risultati per il CUS Parma: Gabriele Bizzotto cercherà il pokerissimo di medaglie nei suoi 800 metri, dopo gli ori di Cassino 2013 e Salsomaggiore 2015 e gli argenti di Milano 2014 e Catania 2017. Potrebbero infine riservare buone prestazioni anche Agata Gremi nel martello e Kelly Nya YAnga nel peso. Da annotare purtroppo anche 4 di grande livello, che toglieranno certamente medaglie importanti dall’albo d’oro del CUS Parma. Per impegni internazionali infatti non saranno in pista gli studenti universitari Folorunso, Chitti e Colombini, mentre anche Sara Fantini ha dovuto a malincuore rinunciare a difendere il proprio oro nel martello, a causa di un difficile avvio di stagione. A completare il quadro, nel taekwondo ci sarà Sara Bonvicini, impegnata nel combattimento e nelle figure.